Iin una società sempre più cinofallica, dove ogni mentuladossia è fatta opinione, è d’obbligo per lo smaliziato lettore moderno recare sempre seco e all’uopo consultare il pratico Calidrino: vi troverà i più svariati modi di offendere l’incolto interlocutore, proterve descrizioni di improbabili machine e copia di vizi umani in ogni dettaglio.


Frontespizio

dec

Eimarò

eimaronnaro

eimaronnaro s.m. Chi alteri o irrompa in catene discorsive di qualunque taglio, soggetto o argomento provocando i suoi interlocutori a rendere cagione del destino infausto dei due fucilieri di marina … More →

gommuoversi

gommuòversi v. intr. irrifless. Muoversi tempestivamente a compassione o pietà nei confronti delle vittime di un’ingiusta vicenda del mondo per altrettanto tempestivamente ritornare, passata qualche ora o minuto, ad essergli … More →

Internazionale Comunista Buonista

Internazionale Comunista Buonista (ICB) Organizzazione segreta attiva su scala mondiale che opera movimentando larghe fasce di popolazioni di reietti per innestarle in società più ricche e avanzate allo scopo di causare, … More →

kamikazzata

kamikazzata s.f. Azione risoluta ma povera di connotati riflessivi condotta con convinzione ed impeto nonostante il lucido presentimento che i suoi effetti comporteranno la propria rovina. [Incr. di giapp. kamikaze, … More →

mentuladossìa

mentuladossìa s.f. Opinione di scarsa rilevanza derivante da un’analisi dei fatti sommaria ma condotta e strenuamente movimentata con il rigore volgarmente tipico del membro maschile. [Comp. di lat. mentula «fallo» … More →

merdedì

merdedì s.m. Giorno della settimana di caratura infausta sotto ogni profilo e nei confronti di qualunque attività intrapresa (poet. per ‘giorno di merda, giornataccia’). [Comp. di merda, dal lat. merda ‘sterco, … More →

more morandi

more morandi (loc. lat.) «Alla maniera di Gianni Morandi»; forbita locuzione allitterativa comunemente riferita a comportamento reattivo placido, composto, inirritabile, e in ultima istanza insopportabilmente affettuoso, anche a fronte di … More →

offensiopode

offensiòpode s.m. Moderno sistema di circolazione individuale aerea di tipo balistico a traiettoria variabile (ma per lo più a campana) che sfrutta come sistema di propulsione l’energia dinamopodica di un suscettibile … More →
immagine-in-evidenza_2

paragonzo

paragonzo s.m. Individuo di scarso o nullo valore per l’avanzamento della condizione umana che, accecato da insondabile gigantismo dell’ego, paragona se stesso ad altro e più nobile spirto nel tentativo … More →
Postantografia di protesta. L'opera #OccupyMordor di Blu prima e dopo la cancellazione da parte dell'artista

postantografia

postantografia s.f. Composizione grafica di tipo ellittico operante per giustapposizione di due moduli che descrivano una condizione o stato di un medesimo soggetto nelle rispettive forme di un prima e un … More →

proctoplasma

proctoplasma s.m. Essere indistintamente merdoso (poet. per pezzo di merda, ma con l’aggravante dell’amorfismo). [Comp. di gr. prōktós ‘ano’ e plásma ‘cosa fatta, formata’, e dunque più correttamente ‘cosa fatta … More →

pluonastico

pluonastico s.m. e agg. Chi conservi l’ombrello aperto a protezione dalla pioggia quand’anche il passo lo abbia condotto sotto un portico, un balcone o altra efficace copertura. [Incr. del lat. … More →

scrotoclasta

scrotoclasta s.m. e f. Distruttore di testicoli (poet. per scassamaroni o rompicoglioni). [Comp. di lat. scrotum «sacca testicolare» e –clasta, dal gr. kláo «rompere, infrangere»]. Der. → scrotoclasmi (s.m.pl., sing. scrotoclasma, … More →

stupidigia

stupidigia s.f. Attonita contemplazione della stupidità altrui che produca, per imprevisto effetto osmotico, altrettanta stupidità in chi vi si intrattiene. [Da stupido, dal lat. stupor «torpore, stupore», più suff. –igia, … More →

suinèscico

suinèscico agg. Di fenomeno, spesso di rilevante natura economica, che avvenga all’insaputa del suo beneficiario. [Comp. di lat. suis «suo, proprio», nescio «non ne so nulla, ignoro», più suff. aggettivale … More →