stupidigia s.f.

Attonita contemplazione della stupidità altrui che produca, per imprevisto effetto osmotico, altrettanta stupidità in chi vi si intrattiene.

[Da stupido, dal lat. stupor «torpore, stupore», più suff. –igia, dal lat. –itia per il tramite del fr.  –ise, come in cupidigia, ingordigia, alterigia].

 

«E se tu scruterai a lungo nella stupidità, anche la stupidità scruterà dentro di te»

(Wilhelm F. Chietzsne)

Categoria Vizi e tipi umani